Pagina precedente    Melody Assistant    Pagina seguente 
 

Introduzione
Prodotti
What's new ?
Tutoriale
Primi passi
Nuovo documento
Inserimento
Cambio strumento
Cambio pentagramma
Secondo pentagramma
Nuovo strumento
Suono personalizzato
Grafica e testi
Stampa
Larghezza misure
La notazione musicale
La riproduzione del suono
Dispositivi/procedure
Virtual Singer
FAQ
Licenza d'utilizzo
Assistenza Tecnica
Appendice
Manuale stampabile


New feature : Not yet translated:

 

Creare un suono personalizzato


Cambieremo adesso lo strumento associato al pentagramma in chiave di Sol al fine di utilizzare il suono che registrerete.

Cliccate sulla piccola icona "Modifica lo strumento associato al pentagramma" .

Passagio al modo Personale

Quello che ci interessa adesso, è creare uno strumento con un suono personalizzato.
A questo fine cliccate sul bottone "Suono Personale" situato in alto a sinistra.
La finestra cambia e ci mostra una curva nella parte inferiore. Questa curva rappresenta i dati digitali componenti il suono.

Preparazione della registrazione

Mediante i controlli propri del vostro sistema, verificate che gli ingressi del suono (dal microfono o dal CD) siano abilitati. Se possibile, fate una prova di registrazione con un altro programma per assicurarvi che tutto funzioni bene.
(su Macintosh, registrate un suono di allarme sistema o, sul PC, utilizzate il registratore del suono).
Se utilizzate un audio CD, cercate una traccia dove uno strumento suoni da solo e "tiene" la nota.
Se utilizzate il microfono, tenetevi pronti a cantare, o suonare su uno strumento, una nota continua.

Registrazione

Cliccate sull’icona   per accedere alla finestra di registrazione digitale.
Sulla destra vi un'indicatore che vi permette di controllare il livello del segnale in ingresso.
Non appena siete pronti, cliccate su  per iniziare la registrazione (5 secondi).
Quando finite, cliccate su OK. (ed arrestate eventualmente la lettura del vostro CD).
 
 
Consiglio : Suonate una nota pulita, se possibile un Do

Ascolto del suono registrato

Finita la registrazione, ritornate nella finestra di definizione del suono, così potrete "vedere" quello che avete registrato. Le zone piatte (tratto orizzontale) corrispondono ai momenti di silenzio.
Per ascoltare il suono che avete registrato cliccate su:

Se ciò che avete registrato non vi piace, potete rifare la registrazione.

Isolare il suono

Bisogna adesso isolare la parte interessante del suono che avete registrato. Per questo, cliccate all’inizio della parte del suono registrato che vi pare interessante, e trascinate il mouse verso destra mantenendo premuto il tasto. La zona selezionata appare su fondo colorato.
 
 
Astuzia : Utilizzate il cursore dello zoom per ingrandire la visualizzazione del vostro suono.
Cliccate  per ascoltare quello che avete selezionato. Se ciò vi soddisfa (bisogna sentire una sola nota, senza silenzi davanti) aprite il menu Azione (a sinistra del bottone che permette l'ascolto) e selezionate "Riquadra".

Inserimento della nota scelta

Affinché lo strumento che state creando sia accordato con gli altri, bisogna dire al programma qual'è la nota che avete registrato.
Introducete dunque il nome della nota registrata nel campo "Nota Ref.".
Ricordatevi di specificare anche l'ottava es: Do4
Astuzia : Quando cliccate sul bottone "Prova" mantenendo premuto il tasto del mouse, la nota che sentirete deve essere un Do.


Convalida ed ascolto

Convalidate le vostre modifiche con OK.
Ritornerete allora sul documento musicale.

Potete ascoltare adesso il suono dello strumento suonando la musica. 

... Ecco, avete creato uno strumento personale e l'avete utilizzato nel vostro documento musicale.
 

Astuzia : Potete anche importare da file, suoni registrati in formato WAV, SF2, ecc. Scegliete "Importa" dal menu "Azioni".
Il formato SF2 (chiamato anche SoundFont) contiene un insieme di suoni utilizzati dalle schede audio o dai sintetizzatori Midi.
Quando si importa un file SF2, una finestra di dialogo vi presenta la lista dei suoni in esso contenuto. Potete scegliere uno o più campioni per definire il vostro strumento personale.

Per ulteriori informazioni sulla creazione e la gestione sei suoni personalizzati, leggete il capitolo: Strumenti definiti dall'utente.
 


(c) Myriad