Pagina precedente    Harmony Assistant    Pagina seguente 
 

Introduzione
Prodotti
What's new ?
Tutoriale
La notazione musicale
Introduzione
Solfeggio
Modelli
Modo pagina
Modo spaziatura
Posizionamenti
Selezione discontinua
Le viste
I segnalibri
Legature e collegamenti
Tablatura
Pentagrammi a più voci
Notazione a colori
Notazione gregoriana
Salti e ripetizioni
Chiavi
Le tonalità
La notazione del tempo
Dinamica
Tempo
Parole / Karaoke
Oggetti liberi
Testi speciali
Fonti di caratteri
Insieme di caratteri
La riproduzione del suono
Dispositivi/procedure
Virtual Singer
FAQ
Licenza d'utilizzo
Assistenza Tecnica
Appendice
Manuale stampabile


New feature : Not yet translated:

 

Legatura di valore, glissato, legatura di fraseggio e collegamento delle note


Nella notazione musicale, ci sono quattro tipi principali di simboli usati per unire le note: la legatura di valore, il glissato (o glissando), la legatura di frase o di periodo ed il collegamento grafico di note di durata inferiore alla semiminima, caratterizzate cioè da una o più "code" o "virgole"  all'estremità del gambo: la croma ( 1 'coda' ), la semicroma ( 2 'code' ), la biscroma ( 3 'code' ) e la semibiscroma ( 4 'code' ). Queste note brevi con "coda", in alcuni casi, vengono collegate graficamente anche con note di durata maggiore della croma.
Studieremo qui il significato di questi termini, il modo un cui i relativi simboli vanno scritti ed il modo in cui vengono eseguiti.


Legatura di valore


Una legatura di valore ( ingl. tie ) è caratterizzata dal fatto che si trova sempre tra due note aventi la stessa altezza. Il risultato è una nota la cui durata è la somma delle singole durate delle note legate.

Per creare una legatura di valore, potete usare uno di questi due metodi :
  • Dividere una nota in due parti: fate doppio click sulla nota in modalità di selezione - icona del 'laccio' - e selezionate la durata che desiderate abbia la prima delle due note legate nella casella "Suddivisione".
  • Oppure legare due note adiacenti di uguale altezza: selezionatele e scegliete dal menu "Modifica > Azioni > Lega".

Siete invitati a vedere il tutorial video "How to tie notes." (Come applicare la legatura di valore) Menu "Finestre>Materiale didattico".


Legatura indicante Glissato - Legatura di frase o di periodo


Questo tipo di legatura può avere due significati ed essere applicata in due situazioni differenti.
1)  La legatura ( ingl. slur ) di glissato si inserisce tra due note adiacenti di qualsiasi altezza.
Per inserirla è sufficiente scegliere lo strumento della legatura dalla palette 'Varie' ( Finestre > Varie ) in modalità di inserimento - icona della 'matita'  -  e cliccare sulle due note contigue desiderate.
Potete scegliere che venga solo rappresentata, oppure che venga non solo rappresentata ma anche eseguita - doppio click sulla prima nota legata in modalità di selezione, icona del 'laccio' > parte 'Audio' della scheda 'Legature' - Potete impostare un glissando continuo (  l' intonazione variera in  modo continuo dalla prima nota alla seconda ) oppure cromatico, semitono per semitono, sempre dall'intonazione della prima all' intonazione della seconda; potete inoltre impostare il tempo prima dell' inizio del glissato.
Lo strumento del ' Glissato ' si trova nella palette 'Varie' ( Finestre > Varie ).

Siete invitati a vedere i tutorial video "Adding and deleting slur" (aggiungere ed eliminare una legatura), "Relate a double slur to a note" (correlare una doppia legatura ad una nota) e "Playing slurs" (esecuzione delle legature). Menu "Finestre>Materiale didattico".

2)  La legatura ( ingl. slur ) comprendente un gruppo di note viene usata invece, nell' ordinaria notazione musicale, per indicare il fraseggio. Una sequenza di note compresa in una legatura indica che le note appartenenti a quella sequenza  devono essere eseguite "legandole" il più possibile per sottolineare che si tratta, appunto, di una frase musicale  ( in un singolo soffio, per es, con uno strumento a fiato ).
Per inserirla è sufficiente scegliere lo strumento della legatura dalla palette 'Varie' ( Finestre > Varie ) in modalità di inserimento - icona della 'matita'  -  e cliccare sulla prima e sull' ultima nota della frase musicale.

Una legatura può essere inserita tra note appartenenti a battute differenti ed anche tra note appartenenti a pentagrammi differenti.

Collegamento grafico di note di durata inferiore alla semiminima


(ingl. beaming o hitching).
Usualmente le 'code' o 'virgole' di due o più note consecutive di durata inferiore ad 1/4 - fatta eccezione talvolta nella musica cantata o corale - vengono unite per agevolarne la lettura formando in questo modo gruppi della durata di 1/4, di 1/8 etc. od altre figure.
Abbiamo diversi modi per compiere questa operazione.

  • Collegamento automatico. Questa modalità può essere impostata per l' intero documento nel menu "Opzioni > Collegamento automatico". Quando viene attivata questa modalità l' unione dei gruppi di note brevi viene calcolata automaticamente. Potete modificarne il calcolo definendo  come i gruppi di note verranno uniti nella finestra di dialogo di modifica del simbolo dei tempi all' inizio del pentagramma ( modalità di selezione, icona del 'laccio' > doppio click sul simbolo dei tempi > scheda 'Simbolo dei tempi' > click sui simboli di forbice ).

  • Collegamento manuale.  Quando la modalità di collegamento  automatico  viene  disattivata  l' unione dei gruppi di note brevi dev' essere effettuata manualmente. Per raggruppare due note selezionatele ed unitele attraverso il menu " Modifica > Azioni > Aspetto > Collega ( oppure Collega coi tempi ) ". Potete anche fare doppio click sulla nota da collegare alla successiva > se i gambi sono orientati in senso contrario scegliere la direzione del gambo in modo che entrambi siano orientati nello stesso senso > selezionare la casella 'Collega' > eventualmente ripetere l' operazione per ogni nota successiva.

  • Collegamento Speciale. Questa funzione, accessibile dalla palette "Varie", consente di collegare graficamente qualsiasi nota anche se appartenenti a pentagrammi differenti, e  ciò in modo ampiamente configurabile e definibile dall' utente. Attivato questo strumento dalla palette Varie ( Modalità  Aggiungi - icona della "matita" > Finestre > Varie ) è sufficiente cliccare sulla prima nota, e poi sulla seconda. Una volta realizzato il collegamento tra le 2 note, facendo doppio click in modalità di Selezione - icona del 'laccio' - sul simbolo grafico di collegamento o sulla prima delle 2 note potrete impostare i parametri del collegamento grafico :

    • Il numero delle "code" o linee nella prima parte del collegamento.
    • Il numero delle "code" o linee nella seconda parte del collegamento.
    • Il rapporto di lunghezza tra la prima e la seconda parte del collegamento, il quale, com'è noto, per es. tra una croma ed una semicroma avrà la prima parte costituita da una sola linea ( la "coda" della croma ) e la seconda parte costituita da due linee ( le due "code" della semicroma.
    • Lo spessore grafico della linea ( o linee ) di collegamento.
    • La distanza tra due linee - o "code" - di collegamento adiacenti.
    • L' inizio della linea di collegamento.
    • Eventualmente, la fine dell' ennupla - o "tuplet".
    Quando si usa un Collegamento Speciale, esso non elimina i collegamenti precedenti ma può sovrapporsi agli eventuali Collegamenti automatici od ai Collegamenti manuali preesistenti. Nondimeno, è molto semplice intervenire sulle eventuali sovrapposizioni. Infine, per eliminare un Collegamento Speciale è sufficiente entrare in modalità  "Cancella" - icona del 'fulmine' o della 'gomma per cancellare', secondo il set di icone che avete impostato, e fare click su di esso.

Siete invitati a vedere il tutorial video "Hitching notes. Automatic and manual hitching. Time signature setup." ( Collegare note. Collegamento di note automatico e manuale. Impostazione del simbolo del tempo dello spartito ) Menu "Finestre>Materiale didattico".


(c) Myriad