Pagina precedente    Harmony Assistant    Pagina seguente 
 

Introduzione
Prodotti
What's new ?
Tutoriale
La notazione musicale
Introduzione
Solfeggio
Modelli
Modo pagina
Modo spaziatura
Posizionamenti
Selezione discontinua
Le viste
I segnalibri
Legature e collegamenti
Tablatura
Pentagrammi a più voci
Notazione a colori
Notazione gregoriana
Salti e ripetizioni
Chiavi
Le tonalità
La notazione del tempo
Dinamica
Tempo
Parole / Karaoke
Oggetti liberi
Testi speciali
Fonti di caratteri
Insieme di caratteri
La riproduzione del suono
Dispositivi/procedure
Virtual Singer
FAQ
Licenza d'utilizzo
Assistenza Tecnica
Appendice
Manuale stampabile


New feature : Not yet translated:

 

Il modo spaziatura


Modo spaziatura dei simboli

Harmony Assistant offre due modalità diverse di spaziatura delle note: aritmetica o a spaziatura costante.
Il  modo di spaziatura non dipende dal modo di visualizzazione del documento  (a scorrimento oppure a visualizzazione di pagina).

Nel modo di spaziatura aritmetico,  le note e le pause sono posizionata ad una distanza proporzionale alla loro durata. Ad esempio, la spaziatura dopo una minima é doppia di quella che segue una semiminima.
Questo era l'unico modo di spaziatura disponibile in Harmony prima che uscisse la versione di settembre 2001.

Nel modo a spaziatura costante, la distanza tra i simboli può essere aggiustata liberamente.
 
Modo aritmetico
Modo a spaziatura costante
Engraver mode
Arithmetic mode
Nell'esempio qui sopra si vede come vengono spaziate nel modo aritmetico una minima ed una serie di note più brevi. Come si  può notare, c'é un ampio spazio vuoto dopo la minima  e le semicrome appaiono assai compresse. In quest'altro caso, si può osservare come appaia la stessa battuta nel modo a spaziatura costante. Stavolta la spaziatura non é proporzionale alla durata delle note. L'aspetto é più gradevole e  le note risultano ben separate.

Quale che sia il modo di spaziatura prescelto, le note con la stessa collocazione temporale risulteranno in ogni caso allineate da un rigo all'altro.
Le  scale grafiche di visualizzazione di ogni battuta vengono calcolate in base alla nota più breve che vi compare, per ciascun rigo visualizzato.

In proposito, può esservi una differenza tra  la scala grafica calcolata in modo scorrimento ed in modo pagina: in  modo scorrimento, vengono visualizzati tutti i righi, che pertanto concorrono interamente al calcolo della scala grafica della battuta, tranne i righi  del gregoriano e della griglia percussioni, che non seguono il modo a spaziatura costante.
Invece, nel modo pagina, vengono presi in considerazione solamente i righi marcati per la stampa.
In definitiva, si raccomanda di aggiustare la paginazione in modo pagina.

Selezionare il modo di spaziatura

La scelta tra il modo aritmetico ed il modo a spaziatura costante può essere effettuata attraverso il menù "Partitura".  Attraverso lo stesso menù é possibile assegnare i parametri del modo di spaziatura.
Si può selezionare la dimensione con cui visualizzare le note di diversa durata.
L'unità di misura é la dimensione relativa di una nota di una certa durata rispetto alle altre. Per una scala di visualizzazione del documento al 100%, essa corrisponde grossomodo alla distanza in pixel tra le note.

Nota : Quando il modo di spaziatura é abilitato, appare una <E> nella barra del titolo del documento.

Configurare il modo di spaziatura

Si può scegliere, in unità relative alla dimensione di ciascuna nota, la misura di:

  • spazio dopo una breve, o nota di maggior durata,
  • spazio dopo una semibreve,
  • ecc.
  • spazio dopo una biscroma, o nota di minor durata,
  • ulteriore distanza di separazione, allorquando delle note di breve durata non sono legate insieme,
  • ulteriore spaziatura, indipendente dalla durata della nota, prima di ciascuna nota,
  • ulteriore spaziatura, nel caso in cui la nota sia preceduta da un simbolo di alterazione,
  • ulteriore spaziatura, quando la nota é preceduta da un abbellimento (appoggiatura o acciaccatura).
Come opzione, quando si inserisce una nota, il programma può stimare la dimensione ottimale della battuta per la visualizzazione delle note, ed applicarla automaticamente E' inoltre possibile specificare la taglia minima e quella massima di una battuta.
 Si può anche selezionare la dimensione di una battuta nel caso che sia vuota.
Se questi tre valori sono identici, tutte le battute risulteranno della stessa misura.

Alla sinistra della finestra di dialogo corrente si può scegliere uno tra più insiemi di parametri predefiniti. E' anche possibile aggiungerne di propri, personalizzati.

Caricare e creare documenti

Allorquando si importa un file (MIDI, TAB, KAR, ABC,...), o si crea un nuovo documento a partire da un modello, o si carica un file creato con una versione precedente del programma, il modo di spaziatura verrà forzato al valore predefinito nelle impostazioni generali della configurazione, opzione "Apertura" dell'indice.



(c) Myriad